Reportage e foto del primo weekend formativo a Gaiola

Il primo appuntamento formativo di TERRACT ha coinvolto 30 ragazzi italiani e francesi e 5 formatori in 4 giornate tra Gaiola e Torino, dove si è tenuta la conferenza internazionale Arte e Comunità.

Perchè Gaiola? Quali ricadute sul territorio?
La scelta di cambiare sede e stato (Italia o Francia) per ogni appuntamento formativo è stata fatta nell'ottica di far conoscere agli apripista (i ragazzi in formazione) il territorio in cui il progetto TERRACT opera e di creare scambi e nuove reti con le regioni alpine tra Cuneo e Nizza.

Gaiola è uno dei pochi paesi di Bassa Valle del territorio; è facilmente raggiungibile dai diversi punti del Piemonte, della Lombardia e della Costa Azzurra. A Gaiola il sindaco ha mostrato fin da subito interesse per il progetto e ha segnalato lo spazio dove avrebbe potuto svolgersi il workshop, una sala comunale messa a disposizione del territorio.

Si è cercato di programmare la formazione in modo da avere ricadute sulla comunità locale: la struttura dove alloggiavano gli apripista è gestita da una cooperativa di giovani locali e i pasti sono stati forniti dalla gastronomia del paese, a gestione familiare. Sono stati coinvolti anche il bar e la panetteria del paese per le colazioni e, per le cene, un piccolo Home Restaurant gestito da una Azienda Agricola locale a km0.

Quale progressione didattica è stata seguita durante la formazione?

  • IMG 0082
  • IMG 9310
  • IMG 9320
  • IMG 9331
  • IMG 9335
  • IMG 9358
  • IMG 9362
  • IMG 9365
  • IMG 9384
  • IMG 9388
  • IMG 9389
  • IMG 9398
  • IMG 9401
  • IMG 9405
  • IMG 9432
  • IMG 9436
  • IMG 9438
  • IMG 9441
  • IMG 9443
  • IMG 9452
  • IMG 9460
  • IMG 9469
  • IMG 9477
  • IMG 9513
  • IMG 9516
  • IMG 9521
  • IMG 9523
  • IMG 9563
  • IMG 9576
  • IMG 9580
  • IMG 9586
  • IMG 9595
  • IMG 9601
  • IMG 9608
  • IMG 9610
  • IMG 9628
  • IMG 9629
  • IMG 9647
  • IMG 9649
  • IMG 9651
  • IMG 9673
  • IMG 9685
  • IMG 9690
  • IMG 9695
  • IMG 9701
  • IMG 9705
  • IMG 9711
  • IMG 9715
  • IMG 9737
  • IMG 9769
  • IMG 9771
  • IMG 9823
  • IMG 9844
  • IMG 9853
  • IMG 9856
  • IMG 9863
  • IMG 9884

Il primo giorno la formazione di Teatro Sociale e di Comunità si è incentrata sulla costruzione del gruppo: da esercizi di ascolto corporeo individuali e a coppie, si è passati ad esercizi in cerchio che coinvolgevano l'intero gruppo e avevano l'obiettivo di facilitare in modo ludico la conoscenza reciproca degli apripista. Per rafforzare la fiducia tra i membri del gruppo, sono stati proposti esercizi "a specchio" (a coppie, ognuno doveva imitare il movimento del compagno come fosse uno specchio) e di guida cieca (a coppie, il primo compagno guidava il secondo, ad occhi chiusi, facendogli compiere un vero e proprio viaggio spaziale e immaginario allo stesso tempo).  Infine, un'esercizio che prevede il lancio di bastoni (manici di scopa) e può esser svolto in cerchio o in piccoli gruppi, ha permesso di allenare contemporaneamente l'ascolto e la fiducia.


Il secondo giorno si è insistito maggiormente, attraverso esercizi che abbinavano suoni e voci al movimento nello spazio, sul concetto di non giudicarsi, come preparazione al successivo lavoro di improvvisazione a gruppi (tableaux vivants, macchine ritmiche) e sulla capacità di creare un oggetto teatrale in gruppo a seconda degli spunti dei conduttori (creazione di scene da parte di un gruppo diretto da un altro gruppo di compagni in veste di registi, e creazione di una torre fatta di giornali da descrivere ai compagni in modo teatrale).

IL terzo giorno gli apripista hanno assistito a diversi format europei di TSC durante la conferenza Arte e Comunità a Torino, e ascoltato la presentazione di progetti internazionali di valorizzazione del patrimonio culturale e paesaggistico locale.

L'ultimo giorno, infine, è stato dedicato ad un'attività di rielaborazione di contenuti dell'intero workshop. 

Primo incontro degli apripista con i tutor a Limone

Il 24 novembre si terrà a Limone Piemonte il primo dei 5 incontri tra gli apripista e i tutor territoriali e didattico previsti dal progetto.

Quali sono gli obiettivi di questi incontri?

a) far conoscere il territorio dove lavoriamo (territorio alpino tra Cuneo e Nizza);
b) condividere con i tutor desideri e proposte su come scambiare conoscenze tra pari e apportare contributi al progetto dal punto di vista  formativo e dal punto di vista della sostenibilità/logistico
c) colloquio individuale con tutor didattico su come è andato l'inizio del percorso formativo e sulle proprie aspettative


La giornata si svolge dalle 10.00 alle 18.00 e sarà cadenzata da momenti diversi:


1 Presentazione da parte dei tutor territoriali dei risultati della ricerca sul territorio (caratteristiche culturali, geografiche, storiche e antropologiche)

2 Testimonianza di 2 apripista del territorio 

3. Lavoro in gruppo

4 Presentazione di progetti sul territorio precedenti a Terract 


5 Tavola rotonda

6 colloquio individuale con il tutor didattico

Calendario incontri di formazione

Si avvicina la prima formazione di ottobre. Ecco il calendario degli incontri formativi del 2018 e 2019.

> Calendario completo 2018-2020

    Laboratori formativi

    1. 10/11/12/13 OTTOBRE 2018
      GAIOLA & TORINO

      - 10/11 ottobre: workshop - Gaiola:
      Workshop sull'espressione teatrale (uso del corpo e della voce, movimento nello spazio), sulla costruzione del gruppo e sulle life skills
      - 12 ottobre: conferenza internazionale - Torino
      Conferenza Internazionale "Arte e Comunità: modelli europei di audience engagement e inclusione sociale"
      - 13 ottobre: workshop - Gaiola

    2. 12 /13 GENNAIO 2019
      Sabato: 10h00/19h00 ; Domenica: 9h00/18h00 
      BREIL sur ROYA/AIROLE - FRANCIA

      Workshop sull’animazione di comunità 


    3. 16/17 FEBBRAIO 2019
      Sabato: 10h00/19h00 ; Domenica: 9h00/18h00 
      SAN DALMAZZO /TENDA / BRIGA (VALLE ROYA) - FRANCIA
      Workshop sul recupero delle fonti e la capacità di "far parlare" le testimonianze

    4. 22/ 23/24 MARZO 2019
      Venerdì, 14h30 / 20.00; Sabato: 10h00/19h00 ; Domenica: 9h00/18h00 
      VERNANTE - ITALIA
      Workshop sulla trasformazione e la valorizzazione degli spazi

    5. 3/ 4/5 MAGGIO 2019
      Venerdì, 14h30 / 20.00; Sabato: 10h00/19h00 ; Domenica: 9h00/18h00 
      NIZZA - FRANCIA
      Workshop sulla drammaturgia


    6. 21/22 SETTEMBRE 2019
      Sabato: 10h00/19h00 ; Domenica: 9h00/18h00 
      CUNEO
      Restituzione del 1° cantiere teatrale estivo

     

    Cantieri teatrali estivi

    - 1/18 agosto 2019 a Limone Piemonte (Italia)

    1 incontro di formazione: Gaiola (CN), 10-13 ottobre 2018

    Siamo giunti al primo incontro della formazione biennale di Terract. Da mercoledì 10 a sabato 13 ottobre i 30 giovani "apripista" selezionati - 15 francesi e 15 italiani - si incontreranno a Gaiola (Cuneo) per un workshop residenziale presso il Centro Polifunzionale la Gramigna. La formazione (gratuita per i partecioanti, così come vitto e alloggio) sarà così suddivisa:

    MERCOLEDì 10 OTTOBRE
    14.00- 18.00: introduzione dei 3 partners formativi e workshop

    GIOVEDì 11 OTTOBRE
    9.00-13.00: workshop
    13.00-14.00: pranzo
    14.00-18.00: workshop
    20.00-23.00: serata presso il Centro Polifunzionale la Gramigna

    VENERDì 12 OTTOBRE
    7.30: partenza in bus da Gaiola, in direzione di Torino
    9.00-13.00: partecipazione alla conferenza internazionale "Arte e Comunità". Incontro su "Audience engagement: format europei di arte e comunità".
    Sede: Rinascimenti Sociali, via Maria Vittoria 38, Torino
    13.00-14.30 pranzo
    14.30-17.30 partecipazione alla conferenza internazionale "Arte e Comunità". Incontro su "Audience engagement e cultural heritage: il ruolo dei giovani e delle comunità".
    Sede: Sala delle Colonne, Piazza Palazzo di Città 1, Torino
    18.00: ritorno in bus a Gaiola

    SABATO 13 OTTOBRE
    9.00-13.00
    : workshop 

     

    Sono stati selezionati i 30 apripista!

    Trenta i giovani che saranno selezionati dal progetto e che si uniranno al cammino: 15 italiani e 15 francesi tra i 18 e i 35 anni. A loro è dedicato un corso gratuito di formazione per operatori culturali realizzato attraverso una metodologia nuova, ideata a Torino dall’SCT Centre: il Teatro Sociale e di Comunità (TSC).

    I candidati che hanno superato la prima selezione di TERRACT sono molto diversi tra loro: studenti universitari, giovani appassionati di teatro e lavoratori. Tra questi: educatori, architetti, operatori turistici o museali, guide alpine, ingegneri ambientali, professori, antropologi, musicisti e attori professionisti. La maggior parte appartiene al territorio tra Cuneo e Nizza, alcuni sono di Torino e di altre regioni. L’eterogeneità dei profili sociali e professionali coinvolti permette di privilegiare lo scambio di competenze e creare un interessante percorso formativo interdisciplinare.

    Progettazione e gestione di un evento, fundraising, scenografia e conduzione di interviste sono tra i contenuti principali.